giovedì 26 aprile 2018

Tortilla in Crema con Cipolla croccante piccante - Ricetta creativa

Ebbene si, non ho saputo resistere nel frullarla la TORTILLA 
per giorni e giorni anche quelli trascorsi in Umbria, ho pensato a dare vita a qualche idea che mi frullava in testa,poi mentre pranzavo all'aperto, godendo di un paesaggio idilliaco al solo suono  degli uccellini e delle foglie cullate dal vento, ha preso finalmente forma la ricetta con la quale chiudere la sfida del mese di Mtchallenge

TORTILLA IN CREMA CON CIPOLLA CROCCANTE

INGREDIENTI
per 4 persone
2  kg di Patate
2 Cipolle bianche
4 Uova
200 g di Fecola di patate
polvere di peperoncino piccante
Rosmarino fresco foglie e fiori
Sale
Olio extra vergine di oliva
Olio di girasole per friggere
1 Cocotte grande per la frittura
PREPARAZIONE
Cuocere le patate a vapore tagliate a tocchetti
cuocere una cipolla tagliata a tocchetti a vapore
tritare le foglie di rosmarino fresco e mettere da parte
tagliare la cipolla a rondelle sottili
sbattere in un recipiente capiente le uova, con un pizzico di sale ed un goccio di olio di oliva extra vergine, versare le cipolle,inziuppare per bene, passarle nella fecola di patate con peperoncino e
friggere le cipolle nell'olio precedentemente messo a scaldare nella cocotte.
Passare al mixer, le patate e la cipolla cotte a vapore, se  risultasse troppo denso aggiungere dell'acqua tiepida


IMPIATTARE
In ogni piatto versare della crema di patata e cipolla, aggiungere il quantitativo di cipolle croccanti, del rosmarino e dei fiori di rosmarino e il gioco è fatto

Con questa proposta partecipo ed ultimo la sfida n. 72 di MTC Tortilla de Patatas
su geltil concessione di Alessandra V. P. dalla quale ho ottenuto una proroga di qualche ora a causa di problemi tecnici

lunedì 16 aprile 2018

Tortilla Patatas classica con Salame di casa

Buongiorno, lasciatevi accompagnare nei sapori di una delle terre che Amo di più, oggi vi porto in Spagna a gustar una delle ricette più conosciute ed apprezzate al mondo "La Tortilla de Patatas" che grazie alla nuova sfida ed alle  nuove progettualità del Club MTChallenge, diventa protagonista del mese. Avevo già avuto modo di prepararla, ricordo però di aver pensato che il gusto non si discostava poi molto ad una semplice frittata con l'aggiunta delle patate.... invece con gli accorgimenti e giuste dosi suggerite da Mai Esteve del blog Il colore della Curcuma ho finalmente compreso che è tutta un'altra musica.
Per essere buona la Tortilla de Patatas (con la S finale) deve essere gonfia e non del tutto cotta all'interno  per girarla il consiglio di bagnare il piatto ha funzionato  come del resto quello di rimboccarla per darle un aspetto più appetitoso, è d'uso servirla sempre con una salsa oppure delle verdure, nel mio caso ho scelto una salsina piccantissima al pomodoro e cipolla rossa
LA TORTILLA DE PATATAS CON SALAMI CASERO
INGREDIENTI
Tortilla de Patatas- Classica
per una Padella di 24 cm⟳
900 g di Patate
1 Cipolla Bianca
150 g di Salame di Casa del "Mario"
Olio extra vergine di Oliva
Sale
Pepe

PROCEDIMENTO
Dopo aver lavato e pelato le patate, lasciatele a bagno in acqua per circa un'ora buona, dopodichè asciugarle e tagliarle a tocchetti irregolari, 
Cuocere - friggere le patate in padella con almeno cinque cucchiai di olio, dopo circa cinque minuti aggiungere la cipolla tagliata finemente, salare e girare il tutto delicatamente per evitare che si sfaldino e che anneriscano troppo.
Tagliare il salame a piccoli dadini sempre irregolari, 
in una ciotola grande e capiente, sbattere le uova regolare di sale e se volete di pepe
trasferire le patate nella ciotola delle uova, aggiungere il salame, amalgamare il tutto, se avete usato tanto olio togliere quello in eccesso dalla padella [nel mio caso avendone  usato solamente cinque cucchiai non ho dovuto fare questo passaggio]
rimettere TUTTO in padella e finalmente dare vita alla TORTILLA.
Tenere il fuoco basso ed usare un mestolo di legno è un'altro consiglio della Mai, anche se come dice lei più che mestolo, per cuocerla bene, ci sarebbe solo bisogno di un gioco di polso.... 
io ho usato il mestolo 😅
Il bello arriva ora, perchè bisognera GIRARE la tortilla, ed anche qui Mai è stata fondamentale, suggerendo di usare un piatto piano grande, di quelli da portata, leggermente bagnato, per far si che non si attacchi nulla, e vi garantisco che è vero, ultimo passaggio... il RABBOCCAMENTO 
usando il mestolo di legno, delicatamente arrotondare la tortilla, dandole a tutti gli effetti un bell'aspetto invitante, o come dice la mai "un bell'aspetto cuscinetto imbottito... che fa tanto figo"
Ultimissimo passaggio,trasferire la tortilla su un piatto da portata, usando sempre lo stesso metodo di prima, capovolgendo la tortilla sul piatto direttamente.
Ed eccolo qui il risultato, bella cicciottosa e non del tutto cotta all'interno
una vera delizia......

La Tortilla è d'uso servirla sempre con una salsa, oppure delle verdure cotte o crude, nel mio caso ho scelto una salsina piccantissima al pomodoro e cipolla rossa
INGREDIENTI
Salsa di Pomodoro 
300 g di pomodoro a pezzettoni (in scatola)
1 Cipolla rossa
Peperoncino polvere a piacere (nel mio caso tantissimo)
PREPARAZIONE
Tagliare sottilissimamente la cipolla, metterla a cuocere in una padella con 4 cucchiai di acqua, quando l'aqua sarà evaporata tutta aggiungere il pomodoro,
fare cuocere per circa venti minuti, regolare di sale e peperoncino
qualche fogliolina di menta  e sarà già pronta per regalare un sapore unico alla tortilla de patatas.
Il vino perfetto a mio avviso,per accompagnare questo piatto, visto che siamo nel periodo del Vinitaly è un fantastico Prosecco di Valdobbiadene.

Partecipo con questa ricetta alla sfida n.72 dell'Mtchallenge


sabato 14 aprile 2018

Tagliatelle Asparago Porro e Stracchino - Ricetta Facile


Il segreto di una buona e sana alimentazione è la scelta oculata degli ingredienti, quelli di stagione, come in questo caso l'asparago bianco ed il porro a km zero, scelto personalmente in azienda agricola e poi ancora dello Stracchino, fatto solo con latte Veneto, e non latte "normale" ma latte di Capra, più digeribile e dal sapore deciso, non per ultimo il pepe, che non deve essere in polvere ma grattato al momento. Un piatto nella sua semplicità decisamente gustoso con un giusto apporto di calcio biodisponibile, minerali e vitamine, ideali per ritrovare forza e vitalità necessari per "correre" le giornate  di rosa....
LASAGNETTE IN SALSA DI ASPARAGO  E STRACCHINO 

INGREDIENTI
per 4 persone
320 g di Tagliatelle all'uovo
600 g di Asparago Bianco di Pernumia
2 Porri (parti bianche)
Pepe in grani
Sale

PROCEDIMENTO
Pulire per bene le verdure, in acqua e bicarbonato
tagliare le parti dure degli asparagi, metterli a cuocere in acqua bollente per circa dieci minuti, ricordatevi di tenere un pò di liquido di cottura.
Tagliare le parti bianche dei porri a rondelle, non troppo fini, sbollentare una parte, poco più della metà, in acqua leggermente salata qualche minuto, scolare per bene, tenere anche di questi qualche cucchiaio di acqua di cottura.
Con le rimanenti rondelle di porro, creare un soffritto in quattro cucchiai di olio extra vergine di oliva, aggiungere le punte di  asparago, saltare per bene, aggiungere metà stracchino, amalgamare il tutto,cuocere le tagliatelle al dente, scolare, aggiungere al sugo, spadellare per bene, per ultimo realizzare la crema, inserire nel mixer i gambi di asparago, senza filamenti, il porro ed il rimanente Stracchino, aggiustare di sale.
IMPIATTARE
In ogni piatto creare una base di crema, la quantità di tagliatelle desiderata e per finire una bella grattata di pepe


Ogni giorno mi alleno a vivere meglio, in attesa di colorare di Rosa la bella città di Treviso insieme a tante Donne, anzi a solo Donne per Treviso in rosa Tomasoni Run Experience
Questa ricetta è ideale per un buon apporto calorico e vitaminico..... e ricordatevi,uno dei consigli della biologa nutrizionista 
Dott.ssa Maddalena Matturro suggerisce di consumare formaggio,soprattutto quello Bio, quello buono, nelle giuste e corrette quantità, perchè aiuta a vivere meglio e fà bene alla Salute ed  allora.....Buon allenamento a tutti!!!

NOTA : per i più volenterosi, le Tagliatelle,fatele a mano, ricordando che per produrle, è sufficente usare un uovo per ogni 100 g di farina, poi dopo aver creato un panetto,tirare a dovere una sfoglia deliziosa.

martedì 10 aprile 2018

Pollo in cocotte alla Birra - Ricetta facile e veloce


Vuoi un suggerimento per una
Ricetta Facile, Veloce e Consapevole
Mai provato il Pollo in Cocotte alla birra??
Scoprilo in questa proposta ideale per domani
INGREDIENTI
per 4 persone
8 Sovracosce di Pollo
75 ml di birra 
4 cucchiai di olio extravergine di Oliva del Garda
8 spicchi di aglio schiacciato
Zenzero grattugiato
Rosmarino fresco
2 foglie di rapa rossa
1 Cocotte Crafond
PREPARAZIONE
Nella Cocotte Imbiondire l'aglio, prima che scurisca toglierlo e Rosolare le sovracosce 
appena avranno preso un bel colore, aggiungere la birra, sfumare un pochino, aggiungere il sale , alcuni rametti di rosmarino, ultimare la cottura, a cocotte coperta.
Quasi alla fine aggiungete del rosmarino tagliuzzato e dello zenzero grattugiato per aromatizzare il tutto per bene.
Saranno buone ?? Si saranno buonissime, ne andranno matti anche i vostri ragazzi 😃

lunedì 9 aprile 2018

Ciambella soffice al succo di Arancia - Ricetta Facile e Golosa

La Dolcezza premia sempre, nella vita come in Cucina, quella semplice non artefatta poi placa ogni esigenza e fa star bene.
Al grido senza Dolcezza che Gusto c'è, vi propongo un bel DOLCE facile facile ed allo stesso tempo golosissimo e sofficissimo

CIAMBELLA SOFFICE ALL’ARANCIA


INGREDIENTI
280 g di Farina Corona calibrata Perteghella
280 g di zucchero
4 Uova intere a temperatura ambiente
130 ml di olio di Girasole
150 ml di succo di Arancia filtrato
1 Bustina di lievito
1 Scorza di arancia biologica grattugiata
1 pizzico di sale fino

PREPARAZIONE
Montare in una ciotola capiente le uova intere  con lo zucchero e la scorza di arancia grattugiata, fino ad ottenere un impasto spumoso, aggiungere a filo l’olio di girasole ed il succo di arancia,  aggiungere la farina setacciata ed il lievito, rendere il tutto omogeneo e senza grumi.
Imburrare lo stampo, fate che sia alto, magari particolare per avere un bell’effetto WOW
Versare e livellare il composto, infornare a 175/180° per circa 40/45 minuti, fate sempre la prova stecchino, per accertarvi della cottura.
Una volta sfornata e raffreddata, una bella spolverata di zucchero a velo
Ed il gioco è fatto, bella soffice e profumata pronta per essere assaggiata 😉





Quenelle di Riso ai funghi su crema di funghi e peperoncino- Ricetta piccante

Si oggi è lunedì, e come ogni inizio settimana, io, ma sono sicura la maggior parte di voi, ho bisogno di una buona sferzata di carica e positività, per affrontare queste giornate al meglio. Ve l'ho mai detto che adoro il piccante? Son sicura di si, finora ho provato tante miscele e tanti intingoli, sia secchi che appena colti, li ho aggiunti in quasi tutti i piatti, ma nel prossimo che mi accingo a proporvi, l'effetto è strabiliante
QUENELLE DI RISO AI FUNGHI  CREMA DI FUNGHI AL FORMAGGIO GRANELLA DI MANDORLE E POLVERE DI PEPERONCINO
INGREDIENTI
Risotto per 4 persone
500 g di Funghi porcini
300 g di Sbrise
1/2 bicchiere di Vino bianco secco
Granella di Mandorle
Prezzemolo
2 spicchi di Aglio
1 pizzico di Sale
Olio extra vergine di oliva bio
1 noce di Burro
50 g di Formaggio Asiago stagionato
1 Cocotte antiaderente
Ingredienti per il BRODO VEGETALE
1 grossa cipolla bianca
2 gambi di Sedano verde
3 Carote medie
1 spicchio di Aglio
1 pizzico di Sale grosso

PROCEDIMENTO
Per prima cosa, preparare un buon brodo vegetale, ingredienti li trovate qui sopra. 
Secondo passaggio, pulire per bene i funghi e le sbrise, tagliare a fettine gli uni e gli altri, in una pentola, io uso una Cocotte antiaderente Crafond, inserire 4 cucchiai di olio extra vergine bio, 2 spicchi di aglio schiacciati, far insaporire, quando vedrete l'aglio imbiondirsi, toglietelo, aggiungere il misto di funghi, cuocere per bene, a fuoco moderato, aggiungendo alla fine il sale.
Quando sia il brodo vegetale che i funghi saranno pronti, procedere con la cottura del riso
prelevate la cipolla cotta nel brodo, schiacciatela con una forchetta, direttamente nella pentola per la cottura del riso, aggiungere 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva, insaporire qualche minuto a fuoco basso.aggiungere una parte dei funghi,quella che riterrete necessaria a seconda dei vostri gusti, passare direttamente col mixer il tutto,  aggiungere il riso, il vino, fate evaporare l'alcool in eccesso alzando la fiamma, e poi via via, il brodo continuando a mescolare, con un cucchiaio di legno, per evitare che si attacchi, sarà cotto in circa venti minuti, attenti però a lasciarlo al dente.
quando pronto, spegnere il fuoco, e mantecare con una noce di burro e del formaggio Asiago stagionato grattugiato a pentola coperta per circa quattro minuti,
il tempo che vi servirà per passare al mixer il rimante quantitativo di funghi, aggiungendo del formaggio Asiago stagionato grattugiato, un pizzico di polvere di peperoncino e del brodo vegetale per renderlo della giusta cremosità.
IMPIATTAMENTO
In ogni piatto, create una base di Crema di Funghi piccante al formaggio, due quenelle di risotto, della granella di mandorla, un pizzico di polvere di peperoncino e delle foglioline di prezzemolo, a vostro piacere anche del'Asiago grattugiato
Buon Appetito, e ricordate il peperoncino è una ottima fonte di salute 

NOTE:
Sulla base degli studi scientifici condotti sulla capsaicina, ovvero sulla sostanza presente nei peperoncini, sono state rilevate proprietà antibatteriche, anti-diabetiche, analgesiche e persino anti-cancerogene.