giovedì 15 febbraio 2018

Happy hamburger 🍔 Ricetta veloce Amica Natura 🍃

Buongiorno,
oggi voglio farvi vedere come rendere Felice un Hamburger, sono sicura che vi innamorerete  di questa proposta, bimbi compresi, inoltre la troverete di sicuro molto più leggera e digeribile

HAPPY HAMBURGER

INGREDIENTI
per 4 persone
4 Hamburger Amica Natura Alcass
4 Gallette di Riso Il BuonRiso
2 Patate 
60 g di Formaggio Asiago semi stagionato
40 g di Salsa di Porro Az. Ag. Bertoia
Radicchio Variegato di Verona
Radicchio Rosso di Treviso
Olio extra vergine di oliva Bio
1 Rostiera Crafond
PREPARAZIONE
Cuocere a vapore, possibilmente con una pentola a pressione tempo di cottura 10 minuti  le due patate senza ala buccia e tagliate a fette non troppo spesse,  lavare il radicchio asciugarlo per bene, tagliare gran parte delle foglie in tanti piccoli pezzettini, tagliare due fette di formaggio semi stagionato, con un coppapasta piccolo creare 8 dischetti.
Quando le patate saranno cotte, lasciare raffreddare un pochino ed utilizzando un coppapasta un po più grande del primo realizzare 8 dischetti.
Cuocere gli Hamburger, io ho usato Rostiera Crafond leggermente unta d'olio, senza coperchio, per la cottura basteranno 8 minuti, avendo cura di girare la carne  da entrambi i lati, 
Procedere all'impiattamento, mettendo in ogni piatto una Galletta spalmata di crema di Porro, delle foglioline di radicchio variegato e rosso, l'Hamburger , uno o due dischetti di patata, due dischetti di formaggio e delle foglioline tagliate a  tocchetti di radicchio, un filo d'olio di oliva extravergine e per finire delle sfogliatine di formaggio.
Sarà buono??? Si assolutamente si!!!
Sono certa che piacerà anche ai vostri bambini, ne saranno entusiasti e mangeranno anche tutte le verdurine.
Happy Hamburger a tutti!!!




lunedì 12 febbraio 2018

Brodo di Verdure a tocchetti - Ricetta Vegetariana 🍃

In Cucina come nella vita l'importante è trovare qualcosa che ti faccia stare bene 
😄Io da un bel pò ho trovato il mio .....
Tagliare le verdure,💪 meglio ancora tagliarle in tanti piccoli tocchetti tutti uguali, a volte li faccio saltare velocemente in padella, per  accompagnare qualche secondo piatto di pesce o carne, altre volte come in questo caso, mi coccolo con un coloratissimo e gustoso brodo di verdure a tocchetti.

A dire il vero questa ricetta riusciva a rilassare anche la mamma, la ricordo con piacere nella realizzazione dei suoi brodi belli intensi, carichi di aglio, cipolle ed erbe aromatiche, per non parlare del suo amato concentrato di pomodoro, alimento che personalmente non sopporto, e non uso quasi mai, sicuramente non nelle zuppe o nel brodo.
Per me tagliare le verdurine, dopo averle ben pulite ed asciugate è come per altri lavorare a maglia, provate anche voi in qualche giornatina un pò complessa


MINESTRA DI VERDURE AROMATIZZATA  AL FINOCCHIETTO CON TOCCHETTI DI FORMAGGIO

INGREDIENTI
Per 4 persone
3 Carote
2 Finocchi
1 Porro
2 Cipolle
2 Zucchine
3 Gambi di Sedano con tutte le foglie
4 Patate
Finocchietto selvatico
Olio extra vergine di Oliva
Sale
60 g di Formaggio San Saverio (semi stagionato)


PREPARAZIONE
Lavare per bene tutte le verdure, asciugarle, togliere eventuali parti  deteriorate, e le bucce a cipolle,carote e patate, tagliare il tutto a piccoli tocchetti, possibilmente della stessa dimensione
Procedere alla cottura, io ho usato una pentola a pressione, mettendo acqua sufficiente, una manciata di sale grosso, il tutto si prepara in circa trenta minuti dal fischio, a cottura ultimata aggiungere del finocchietto e lasciare aromatizzare il tutto a pentola coperta.
Passati circa una decina di minuti,  servire  adoperando un piatto tipo ciotola, dove inserire la quantità di brodo di verdure desiderata, dei tocchetti di formaggio semi stagionato tagliato a piccoli dadini, ed alcune foglioline  di finocchietto selvatico fresche
Volendo si possono aggiungere dei crostini di pane, tagliati rigorosamente a piccoli tocchetti .
Che sospiro, solo a guardarlo questo piatto ...  mi fa star bene 💚
Alla prossima, baci, baci 🍃

Grazie della lettura 🍃

seguimi anche su

sabato 10 febbraio 2018

Riso tiepido con verdure e curcuma - Ricetta Esotica vegana 🌹🌹

Volersi bene è una questione di equilibrio chimico, lo sapevate?
Per questo è così importante scegliere prodotti di buona qualità, possibilmente senza conservanti e coloranti ed eseguirne la cottura con pentole e padelle prive di agenti nocivi.
Proprio per questo oggi vi propongo una ricetta vegetariana o meglio ancora vegana, con una cottura lenta sul fornello, per farlo ho usato "Rostiera" una pentola realizzata con una unica fusione di lega di alluminio di ottima qualità.
INSALATA TIEPIDA DI RISO CON VERDURE E CURCUMA
INGREDIENTI
Per 4 persone
400 g di Riso Superfino Arborio Il Buon Riso
2 Carote
2 Carciofi gambo compreso
2 cipolle
16 Mandorle
50 g di Uvetta sultanina
Olio extra vergine di Oliva Bio
Sale
Curcuma
PREPARAZIONE
Dopo aver pulito le verdure, tagliare a rondelle  carote e cipolle, togliere il fieno ai carciofi, tagliare i gambi a rondelle, le foglie più morbide tagliarle a listarelle, tagliare le mandorle per lungo, mettere ad ammollare in acqua calda l'uva sultanina.
Ungere di Olio extra vergine di oliva la Rostiera, inserire per prima le cipolle, le carote ed i carciofi
coprire, cuocere per venti minuti, passati i quali aggiungere le mandorle e l'uvetta
Nel frattempo cuocere il  riso al dente in acqua bollente salata, scolare per bene.
Le verdure nel frattempo saranno cotte, aggiungere il riso, amalgamare per bene,aggiungere a piacere un goccio d'olio, tenere su fuoco basso ancora qualche minuto per insaporire il tutto

In ogni piatto aggiungere la quantità di Curcuma desiderata, ricordando che la dose giornaliera non deve mai superare i 10 g (circa 1 cucchiaino da caffè) personalmente ne uso massimo mezzo cucchiaino e mi trovo benissimo
Buon appetito e ricordatevi mangiare Bene fa bene alla salute!!
A presto 💚

giovedì 8 febbraio 2018

Blog tour Tenuta Borgoluce presidio Slow Food Treviso 🍀☘️☘️🍀



In quel di Susegana, in collaborazione con Slow Food Treviso,ho vissuto una giornata nella splendida Tenuta Borgoluce, pensate ben 1220 ettari di vita,Pascoli, Boschi, campi coltivati, allevamenti, frutteti,canali, mulini funzionanti, caseifici,vigneti .Una delle Aziende Agricole più estese mai viste,sita tra le colline di Conegliano e Valdobbiadene; gestita in modo magistrale dalla famiglia Collalto da oltre mille anni.Una storia lunghissima.... emozionante in costante evoluzione e ricerca delle migliori strategie naturali per creare lavoro  rispettando l'ambiente,valorizzandone i prodotti.

Una bella esperienza alla scoperta che la coltivazione dei terreni e la produzione agricola ed alimentare può e deve essere 
Ecosostenibile, Biodinamica, in totale rispetto con l'ambiente.Una grande ricchezza per le generazioni future alle quali viene insegnato,anche  grazie alla fattoria didattica,a conoscere,amare e rispettare la campagna.
Qui ogni giorno sembra fatto di ieri, anche se parla del futuro.
Una giornata, fatta di incontri,di approfondimenti. Grazie a questo tour Trevigiano, ma sopratutto grazie a Gino Bortoletto e Michele Romano, rispettivamente Presidente  e Segretario di Slow Food Veneto, ho avuto modo di conoscere meglio l'organizzazione fondata nel 1986 per  contrastare la scomparsa evidente già allora delle tradizioni alimentari.
Slow Food  protegge il patrimonio agro-alimentare di tutto il mondo, promuovendo un'agricoltura rispettosa dell'ambiente, della salute e delle culture locali. Oggigiorno è un vero e proprio movimento globale che coinvolge milioni di persone in oltre 160 paesi,attraverso progetti come l'Arca del Gusto, i Presidi e 10.000 Orti in Africa. 
Borgoluce è sede di uno dei Presidi Slow Food, grazie alla coltivazione Biodinamica delle Farine Biancoperla.
Visto il periodo non abbiamo visitato i boschi ed i pascoli, ma avuto modo di vedere per la prima volta(almeno per me)  un allevamento di Bufale e di assaggiarne uno degli alimenti più conosciuti la Mozzarella di Bufala a km zero e capirne del tutto la bontà e delicatezza. 
Ogni prodotto viene creato in tenuta, dalla farina, al miele,all'olio, alla carne ai vini.... qui siamo nella culla del Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G
Credetemi il vino buono, non fa male ed è uno spettacolo anche in accompagnamento ad uno splendido Hamburger Bio.

Alla FRASCA ho assaggiato tutto, troppo curiosa di cogliere le tipicità Borgoluce, dal Pane, al Burro, ai Formaggi, ai Salumi ai vini, una buonissima Polenta di Farina Biancoperla in accompagnamento al musetto, senza tralasciare il dolce una meravigliosa Panna cotta al miele e Noci Lara, il tutto a a CENTIMETRO ZERO!!

Siamo stati talmente bene, che ci siamo ripromessi di creare a breve ulteriori appuntamenti nel Triveneto per conoscere di persona altre tipicità Slow Food,
ed a dire il vero,non ne vedo l'ora.
Nel frattempo un brindisi, ci stà con il profumatissimo Borgoluce Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. con l'augurio che il futuro sia pieno di persone, aziende che credono in un futuro migliore, più buono e sano.
Un ringraziamento speciale a Slow Food Treviso, nelle persone di Gino Bortoletto e Michele Romano,
alla Contessa Ninni Collalto,tenuta Borgoluce per l'ospitalità e per aver condiviso la storia millenaria della sua Famiglia  
ed alle mie fantastiche colleghe, che come me amano il Buon Cibo, con il quale è stato un vero piacere condividere la giornata.
Ciao e Alla prossima💚



Nota : alcune foto del paesaggio Trevigiano sono prese dal web