venerdì 29 dicembre 2017

Ciambelline salate con salumi, pomodorini ed olive 🎄✨🎄✨

Quando il Natale é nell'aria anche il salato si veste di conseguenza, per cui anche le mie Ciambelline  sono colorate, gustose e festose, per  avere questo risultato ricordatevi solo di  usare degli stampi particolari, e delle erbe aromatiche fresche


CIAMBELLINE SALATE DELLE FESTE

INGREDIENTI
Per 4 persone
300 g di Farina Senatore Cappelli
150 g di Ricotta Biologica fresca
100 g di Olive verdi di Cerignola Ficacci
 80 g di Salumi Siciliani
 80 g di Salame Lombardo
 50 g di Pomodorini Pachino sott'olio
  4 Uova bio
100 ml di Olio extra vergine di Oliva Biologico
100 ml di acqua tiepida
1 Bustina di Lievito per torte salate vanigliato
Un pizzico di Sale
Prezzemolo fresco
1 noce di Burro per imburrare lo stampo
Pangrattato sempre per lo stampo
Rametti di Rosmarino fresco

Stampi singoli 4
2 Ciotole capienti

PROCEDIMENTO
Tagliare a piccoli dadini i salumi, sminuzzare gli aromi e le Olive di Cerignola.
In una ciotola inserire la Farina, il sale ed il lievito vanigliato
nell'altra ciotola,  amalgamare le uova, l'olio, l'acqua tiepida, la ricotta ed il prezzemolo sminuzzato, a piacere oltre al prezzemolo potete usare anche del rosmarino, miscelare per bene con uno sbattitore elettrico, trasferire il tutto nella ciotola della farina, mescolare fino ad ottenere un bell'impasto omogeneo, aggiungere i salumi a dadini, le olive e gli aromi, amalgamare il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo, se troppo denso aggiungere qualche cucchiaio di latte,
versare l'impasto negli stampi, debitamente imburrati e spolverati di pangrattato.
Infornare per circa 60 minuti a 180°
ricordatevi di controllare la cottura per evitare che prendano un colore troppo intenso, eventualmente coprire con carta stagnola.
Una volta sfornati, attendere che si raffreddino, NON del tutto, prima di servire abbellire con dei rametti di rosmarino fresco!!

Buone Feste!!

Grazie della lettura 💝

seguimi anche su

giovedì 14 dicembre 2017

L'avvento dei Trifle per l'MTC - My Big Fat Tipsy Trifle

Un vero e proprio tripudio di dolcezza al quale diventa difficile difficilissimo resistere, se poi è stato creato da una donna come Lorraine Pascale, potete ben capire come mi sono sentita al solo vederne scritta la ricetta, non vi dico ad assaggiarla, sapete son quelle cose di getto, che ti spingono a scegliere tra le tante cose di un negozio di abbigliamento, tra tanti colori e tessuti diversi, mi sono sentita proprio così, quando ho letto tutte quelle ricette dei TRILE nel gruppo del CLUB27 mi sono sentita bimbetta in un negozio di dolciumi e mentre sgranavo gli occhi, tra panna,  cioccolato e granelle varie, il dolce  mi ha sorriso ed io non ho saputo resistere
E' un dolce fatto in due tempi, prima con la realizzazione di un Plum Cake  e poi del Trifle vero e proprio, fatto di crema, granella di amaretti e fragole, tante fragole, ho girato un pò fino a trovarle in questo periodo tutto sommato non è così semplice, ragazzi vi presento uno dei dolci più buoni mai assaggiati, potrebbe essere una idea, anche per adoperare panettoni e pandori avanzati, da assemblare a strati di creme e frutta... ma questo è un'altro dolce

MY BIG FAT TIPSY TRIFLE 

Primo passaggio
PLUM CAKE  - My Mother in Law's Madeira cake
INGREDIENTI
200 g di Burro ammorbidito
200 g di zucchero
1 Limone Biologico - succo e buccia grattugiata
3 Uova grandi ( circa 200 g pesate con il  guscio)
250 g di Farina  lievitante
50 g di Farina 00
2 cucchiai di zucchero da spolverare sopra
1 stampo da Plum cake
Burro per imburrare lo stampo
PROCEDIMENTO
Accendere il forno a 170° 
Battere in una ciotola il burro e lo zucchero, rendere il composto spumoso, aggiungere la scorza del limone grattugiata, a questo punto aggiungere un uovo alla volta, seguito da una parte di farina, iniziando da quella 00, fate attenzione a farla assorbire bene prima di aggiungere il successivo, quando avrete aggiunto tutta la farina delicatamente, versare il succo di limone, battere bene fino ad aver ottenuto un composto liscio ed uniforme, imburrare per bene lo stampo, versare l'impasto, al fine di togliere eventuali bolle, battere il fondo dello stampo, spolverare la superficie con due, io tre cucchiai di zucchero ed infornare
per circa un'ora, fare la classica prova dello stecchino asciutto prima di togliere.
Fare raffreddare e poi togliete dallo stampo
Secondo Passaggio
Assemblaggio del TRIFLE
INGREDIENTI
1 Madeira cake (Plum cake al limone)
150 ml di Brandy nel mio caso Carlos Primero
600 g di Fragole piccoline tagliate  metà per lungo (pulite ed asciugate)
200 g di Amaretti pestati finemente
100 g di zucchero a velo settaciato
250 g di Mascarpone
200 g di panna da montare
100 g di cioccolato bianco
a piacere qualche goccia di estratto di vaniglia (nel mio caso non l'ho usata)
1 Coppa da Trifle con il gambo necessariamente  trasparente
PROCEDIMENTO
Togliere la crosta al Plum cake, tagliarlo a fette spesse circa mezzo centimetro, fare uno strato con alcune fettine, stando attenti non restino buchi e che le stesse non si sovrappongano, bagnare con del liquore, io abbastanza, adoro i dolci alcoolici, sistemare le mezze fragole in piedi,con la parte interna verso il vetro,tutto intorno alla coppa, aggiungere la granella di Amaretti fino a circa un terzo delle fragole. Mescolare la Panna, il Mascarpone lo Zucchero a velo e la vaniglia (se decidete di metterla)
fino ad ottenere un composto liscio e cremoso non troppo denso, nel caso ammorbidite usando un goccio di latte.
Ricoprire amaretti e fragole con uno strato di crema, appiattire con la lama di un coltello, spolverare il tutto con il cioccolato bianco grattugiato.
Nel caso vi siano schizzi di crema o altro pulire con carta da cucina prima di fare il passaggio successivo.
Ripetere gli strati di Plum cake, Brandy, fragole,granella di amaretti, crema e cioccolato bianco grattugiato, fino a terminare con uno strato di Fragole, nel mio caso con una ulteriore spolverata di cioccolato bianco.
Conservare in frigorifero fino al momento di servire, vi dirò che il giorno dopo è ancora più buono!!
Come adoro imparare cose più o meno complicate o almeno che a vederle sembrano esserlo ed invece man mano che le stai preparando ti accorgi che sono intuitive e tutto sommato semplici.
E pensare che questo tipo di dolce a strati ha dato origine in Italia alla Zuppa Inglese 💗


Il Flash Mob del Club del 27 o meglio l'Avvento dei Trifle per questo Natale 2017 ha dato tante tantissime ottime ricette, una più golosa dell'altra ed ad ognuno ha dato un nome, il nome degli Only the Brave  dell'MTChallenge





mercoledì 13 dicembre 2017

Risotto Cavolfiore Castagne e Croccante di Cremona per Andiamo a Tavola

Buongiorno, per la serie Mission Impossible , in collaborazione con la testata Cremasca Andiamo a Tavola vi voglio proporre una ricetta che a dirla tutta ha stupito anche me, da sempre restia ad usare il dolce sul salato, memore di pastrocchi infantili, dove nella pasta mettevo lo zucchero e la cioccolata, e non un filino, ma una bella montagnola, fintanto da sentirmi male, è stato così per tanto tempo, fino a circa due anni fà, dove in alcuni risotti ho usato della polvere di cacao amaro, fino a spingermi al piatto di oggi, ideale tra l'altro al periodo festivo che stiamo attraversando, Signori e Signore, ecco a voi il mio

RISOTTO AL CAVOLFIORE CASTAGNE CON CROCCANTE DI CREMONA base di CAROTE AROMATIZZATE AL PROSECCO

INGREDIENTI
per 4 persone
200 g di Cavolfiore cotto a vapore
100 g di Castagne lessate
2 carote cotte a vapore
Olio extravergine di Oliva biologico Umbro
40 g di Formaggio Asiago stagionato Grattugiato
Sale un pizzico
Per il Brodo vegetale
2 carote
1 cipolla bianca
2 gambi di sedano verde
2 spicchi di aglio
7 grani di pepe nero
sale grosso
PREPARAZIONE
Cuocere a vapore il cavolfiore e le carote separatamente,
preparare un buon brodo vegetale, con carote, cipolla, sedano, aglio e grani di pepe nero, nel frattempo cuocere le castagne in acqua rigorosamente fredda,  quando pronte prima che si raffreddino totalmente spellarle per bene.
Preparare la base per il risotto, con la cipolla schiacciata, quella del brodo, ed il cavolfiore, senza la parte dello stelo, aggiungere il riso, mezzo bicchiere di Vino, sfumare per bene, iniziare la cottura, dopo circa dieci minuti aggiungere le castagne sbriciolate, tenetene da parte quattro, vi serviranno per ultimare il piatto, mantecare con il burro ed il formaggio grattugiato, e del torrone sbriciolato.
Con il mixer realizzare una cremina con le carote, aggiungere un cucchiaio di vino ed un pizzico di sale. Tutto pronto per l'impiattamento, questa volta ho usato un coppapastariso della Kaiser, dono di Riccardo e Valentina di Cucinando ,posto paradisiaco per cultori culinari, che ho avuto il piacere di conoscere nel  Blog tour in quel di Massa Carrara in uno dei miei piatti preferiti Laguna Punto Soave

Ricetta in collaborazione con la Testata Andiamo a Tavola 

Grazie della lettura 💙

seguimi anche su

lunedì 11 dicembre 2017

Orzo saltato con Pollo Radicchio e Patate - Ricetta veloce Amica Natura

Buongiorno carissimi,
non so voi, ma io in questi giorni sono immersa negli addobbi e  nelle idee  Natalizie,
ho poco tempo per realizzare ricette elaborate, per fortuna che ho un freezer  ben fornito. 
Guardate qui cosa ho messo insieme ... un piattino gustosissimo, a dire la verità già sapevo che sarebbe stata una giornata non da poco, per questo ieri sera ho preparato dell'orzo, che poi ho condito con un filo d'olio d'oliva extra vergine  e riposto in frigorifero,oggi mi sono bastati dieci minuti per preparare una vera  deliziosa

ORZO CON POLLO RADICCHIO SALTATO E PATATE

INGREDIENTI
per 4 persone
400 g di Orzo lessato
100 g di Radicchio di Treviso
Olio extra vergine di Oliva Biologico
Sale 
Pepe
PREPARAZIONE
In una padella larga antiaderente versare un cucchiaio di olio extra vergine di oliva bio, scaldare leggermente, cuocere il prodotto ancora surgelato, ci vorrà circa una decina di minuti a fuoco moderato, in un'altra padella antiaderente aggiungere un filo d'olio di oliva extravergine e saltare il radicchio di Treviso  lavato e tagliato, unire l'orzo bollito, il pollo tagliato a dadini e tocchetti di patata grigliata.regolare di sale, ultimare con una grattugiata di pepe.
Buon Appetito!!

Ricetta sponsorizzata Amica Natura Alcass - Pollo&Patate Grigliate 💚

Grazie della lettura 💙

seguimi anche su